New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Qual'è il giocatore più forte di tutti i tempi?

Last Update: 9/12/2018 12:22 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,581
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
7/12/2018 12:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quali sono secondo voi i giocatori più forti della storia del basket?.
Di questi, quale mettereste al vertice?.

[SM=g27829]

Per ora non metto liste o sondaggi, li inserirò in un secondo momento =)

A voi la parola! [SM=g2490502]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,331
Gender: Male
Hall of Fame
7/13/2018 10:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Personalmente credo che sia impossibile dire chi sia il più forte di tutti i tempi. Se proprio dovessi dire un nome direi Jordan, ma perché è stato l'unico a darmi la sensazione del "tanto alla fine la vince lui, ma vuoi vedere come la vincerà".

In generale poi faccio sempre fatica a confrontare era diverse del basket, perché il gioco è cambiato, e di conseguenza sono cambiati anche i giocatori.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,525
Age: 39
Gender: Male
Hall of Fame
7/14/2018 9:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Se consideriamo tutte le capacità che si possono avere giocando a basket è una bella lotta fra Jordan e Lebron James.
Poi è vero che il gioco è cambiato e che Jordan, anche se ha anticipato di tantissimo i tempi e andrebbe bene per l'attuale pallacanestro, adesso si troverebbe molto più in difficoltà.
Bisogna anche considerare i mostri sacri tipo Wilt Chamberlain, Kareem Abdul Jabbar, Magic Johnson, Larry Bird che però non avrebbero un impatto devastante come l'hanno avuto ai loro tempi nel basket moderno.
Curry non si può considerare perchè anche se è mostruoso obiettivamente ha dei limiti fisici (non ci credo neanche se mi pagano che è 1.90).
Probabilmente il più forte di tutti i tempi è Lebron James, è stato sfigato a non aver avuto i suoi Pippen e i suoi Rodman.



[SM=x49409] BASKET CONNECTION, FIERI DI NON FARE SCHIFO [SM=g6025825]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,334
Gender: Male
Hall of Fame
7/17/2018 8:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quando si considerano i più forti, oltre a quanto vinto, bisogna considerare l'impatto che hanno avuto sul gioco. I più grandi sono quelli che hanno cambiato questo sport, portandolo sempre di più verso quella che è la versione moderna.

Lebron, nel 2003, ci diede un primo assaggio di quella che sarebbe stata l'NBA attuale. Ha anticipato un cambiamento che ha portato sempre di più a un basket con meno ruoli fissi, è più "intercambiabilità". Pensate ora ai Simmons, Tatum o Leonard. Tutti prototipi di giocatori impensabili 20 anni fa.

E ovviamente andato a ritroso, questo discorso possiamo farlo per i grandissimi.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,588
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
7/23/2018 12:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Oggettivamente ritenete positivo o negativo questo cambio di politica nei confronti dei ruoli?.

Mi spiego meglio.
Specializzare un giocatore non lo porta a giocare meglio in quel ruolo specifico? anziché saper gestire più ruoli e peggio?.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,335
Gender: Male
Hall of Fame
7/23/2018 6:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

E' un cambio che è iniziato anni fa con esterni che fisicamente potevano ricoprire più ruoli, per poi arrivare ai lunghi che possono tranquillamente crearsi un tiro dal palleggio. Spesso molte squadre hanno 5 trattatori della palla, senza un play classico, ma 5 costruttori di giochi.
Personalmente la reputo un'evoluzione in meglio.

Avere giocatori polivalenti permette di sviluppare più situazioni offensivi e difensive. In teoria, ti rende pronto a tutta una serie di situazione che ti potrebbero sorprendere con una strutturazione più classica.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,591
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
7/26/2018 11:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Secondo te questo non comporta una selezione e una scrematura molto più rigida rispetto a prima?.
Pensi che questo fattore abbia un impatto sugli acquisti di giocatori lato basket mercato?. [SM=x49602]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,336
Gender: Male
Hall of Fame
7/29/2018 11:20 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Da a un lato potrebbe sicuramente favorire giocatori con un bagaglio tecnico e fisico più completo, e magari relegare i giocatori "classici" a ruoli da specialista, ma è altrettanto vero che in molti paesi si lavora per creare questo tipo di giocatori. E' un lavoro che fanno fin da quando sono giovani. In Italia queste avviene molto meno, ma qui è un altro discorso.
La sostanza è che molti giocatori che vengono fuori ora sono stati abituati a giocare questo tipo di basket, e quindi non potranno essere esclusi. Chiaramente conta poi sempre il livello del giocatore, il talento ecc ecc, ma chi ha visione di questo sport sa dove sta andando, e cosa serve per rimanere al passo.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,594
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
7/31/2018 10:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Assolutamente si, sono d'accordo.
Quante cose sono cambiate dagli anni 90.. per certi versi ho 34 anni ma mi sento cestisticamente datato hahaha.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,340
Gender: Male
Hall of Fame
8/3/2018 1:55 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dagli anni 90 sono cambiate tantissime cose, ma ormai parliamo di almeno 25/30 anni fa. Già solo il passaggio ai 24'' secondi ha rivoluzionato il modo di giocare (in Europa ovviamente), favorendo di più le soluzioni che portassero a un vantaggio immediato nell'azione (il p'n'r per fare un esempio), e meno i cosi detti "gioconi" con prima/seconda/terza opzione, con una quarta pronta a subentrare. Maggiore capacità di uscire dallo spartito e leggere le situazioni offensive/difensive, meno cose preparate a tavolino. E questo cozza con il luogo comune che i giocatori di una volta erano più preparati di quelli attuali. Ora i tempi di reazioni sono ridotti, le difese di un livello qualitativo e fisico più alto ecc ecc.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,604
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
8/20/2018 5:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma tutte queste regole aggiunte non vanno un po' a togliere quello che era il divertimento?.

Io penso che quando c'erano meno regole ci si divertiva più di adesso, poi sicuramente sarà un fattore soggettivo.

Ovvio, non parlo della differenza fra lo street basket e il basket regolamentare, ma ho la sensazione che più murano il gioco di regole e più si passa il tempo a stare attenti a suddette regole e meno a divertirsi [SM=g27828]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 83,654
Gender: Male
Hall of Fame
9/4/2018 2:39 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Secondo me possiamo anche dire che è cambiato l'essere umano oltre alle regole e al basket, scusate la digressione clamorosa.
Ormai in tutte le professioni devi essere versatile e saper fare praticamente tutto, nel basket quindi ci siamo trovati i playmaker rimbalzisti e i pivot che sanno fare anche i play.



[SM=x49409] BASKET CONNECTION, FIERI DI NON FARE SCHIFO [SM=g6025825]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,345
Gender: Male
Hall of Fame
9/5/2018 6:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Mourne, 20/08/2018 17.02:

Ma tutte queste regole aggiunte non vanno un po' a togliere quello che era il divertimento?.

Io penso che quando c'erano meno regole ci si divertiva più di adesso, poi sicuramente sarà un fattore soggettivo.

Ovvio, non parlo della differenza fra lo street basket e il basket regolamentare, ma ho la sensazione che più murano il gioco di regole e più si passa il tempo a stare attenti a suddette regole e meno a divertirsi [SM=g27828]




In realtà è più il contrario. Il basket attuale premia di più chi ha maggiori capacità di uscire dallo spartito.







Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 6
Age: 28
Gender: Male
Matricola
9/10/2018 6:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Per me tra qualche anno - e magari dopo che l'hating sarà diminuito - si potrà annoverare anche Durant.

Se si utilizza il metro "Chi ha vinto di più" bisogna obbligatoriamente ricordare Bill Russell.

Però, bho, ridurre il tutto ad un solo PotY è difficile, ci sono tantissimi fattori da valutare.




Wake the F**k up Samurai
We've got a city to burn
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,350
Gender: Male
Hall of Fame
9/10/2018 7:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Partiamo dal pressupposto che "odiare" un giocatore ti fa perdere di lucidità, quindi ogni giudizio da parte di qualcuno che non sopporta un giocatore spesso è da prendere con le molle.

Durant, già adesso, è tra i grandi giocatori della storia della NBA. Una combinazione di talento, atltetismo, altezza, apertura alare e grazia, in un unico giocatore, credo non si sia mai vista. E come se non bastasse, nel sistema Warriors è diventato anche un difensore letale.








Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. (Micheal Jordan)

Don't ever underestimate the heart of a champion! (Rudy Tomjanovich)

Anche una scimmia ammaestrata può giocare a calcio, ma per giocare a basket occorre un bipede dotato di intelligenza. -Sergio Tavcar-
OFFLINE
Email User Profile
Post: 9,623
Age: 36
Gender: Male
Hall of Fame
9/12/2018 12:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Rodman86, 10/09/2018 19.26:

Partiamo dal pressupposto che "odiare" un giocatore ti fa perdere di lucidità



Poco ma sicuro :)


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Locations of Site Visitors


Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:58 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com