New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Serie A 2016/2017

Last Update: 5/23/2017 2:08 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,053
Gender: Female
Hall of Fame
9/4/2016 3:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il campionato partirà il 22 ottobre, nove le squadre partecipanti, con la UnipolSai Briantea 84 Cantù campione in carica:


Amicacci Giulianova

Briantea 84 Cantù

DinamoLab Sassari

GSD Porto Torres

HS Varese

Padova Millennium Basket

S. Stefano Sport

SBS Montello

SSD Santa Lucia Sport Roma


Il formato prevede la qualificazione delle prime quattro classificate al termine della stagione regolare ai PlayOff Scudetto, da giocarsi in partite di andata e ritorno nelle semifinali e con una finale al meglio delle tre.

Le ultime due della classifica al termine della stagione regolare retrocedono direttamente in Serie B.

Ecco il calendario completo del nuovo campionato:
Calendario
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,161
Gender: Female
Hall of Fame
10/14/2016 2:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il Presidente Zappile presenta il Campionato 2016/2017 di Basket in carrozzina

Intervista a cura di Ability Channel - www.abilitychannel.tv

Abbiamo incontrato il Presidente Fernando Zappile presso la sede della FIPIC per farci raccontare come sarà la nuova stagione del campionato di basket in carrozzina. Attraverso le sue parole abbiamo percepito la Sua grande passione per questo sport e quanto sia orgoglioso nel rappresentare le Società, dalle categorie minori alla Nazionale maggiore, spronandole a fare sempre del loro meglio, come già stanno facendo. Un pensiero particolare alla squadra S. Lucia Sport di Roma che, dopo un percorso travagliato, è riuscita anche quest’anno a partecipare al nuovo campionato.

Cosa significa partecipare al campionato di basket

“Il campionato è un qualcosa a cui un’atleta che inizia, aspira – introduce il Pres. Zappile – Potervi partecipare, dalle Giovanili alla Serie B e salire ai vertici è quello a che tutti aspirano e che auspicano, quindi addirittura è un momento importantissimo della vita”.

Chi vincerà il campionato?

“Sulla carta dovrebbe essere il Cantù, però non me ne voglia il Cantù, spero ci siano anche altre squadre che possano essere alla sua altezza, per rendere ancora di più il campionato emozionante”.

Santa Lucia Sport

“Fammi fare un grosso in bocca al lupo al nuovo Presidente Giulio Sanna, so con quanta difficoltà lui e gli altri hanno fatto sì di essere ancora una volta nel campionato”.

La nostra Nazionale

“La nostra presenza in Brasile, durante le Paralimpiadi, è stata indispensabile proprio perché abbiamo voluto fortemente organizzare in Italia gli Europei Under. Vogliamo dare una piccola possibilità in più ai nostri ragazzi. E’ la stessa cosa che giocare all’estero? Giocare in Italia è sempre un piccolissimo vantaggio, una piccolissima soddisfazione e un piccolissimo riconoscimento del lavoro fatto da me e del lavoro delle Società che stanno facendo per presentarci questi giovani, credo sia un giusto riconoscimento proprio a loro.”.

La Nazionale femminile

“Quando sono stato eletto la prima volta, ho preso l’impegno di cercare di mettere insieme delle ragazze per costruire la femminile, non è facile, molto è stato fatto, molto c’è ancora da fare però sono sicuro che il progetto andrà avanti e gli sforzi della Federazione sono tesi anche in questo senso”.

Come operare per reclutare nuovi atleti

“Stiamo costituendo un Comitato Medico Scientifico che dovrà aiutarci a fare da tramite con le istituzioni, perché è giusto che ci vada un politico a parlare con una unità spinale però e anche giusto che ci vada un medico, un Comitato, che possa interagire meglio con i medici delle comunità, con l’ASL, con lo Stato. Questo ci dovrebbe portare un grosso vantaggio per il reclutamento di nuovi atleti”.

Ricambio generazionale e obiettivi della Nazionale

“Ci sono atleti che hanno raggiunto una certa età e ci sono giovani che si affacciano, chiaramente non sarà un programma a breve termine. Bisogna inserire i ragazzi nella Nazionale Maggiore ma è una cosa che deve avvenire piano piano.

Abbiamo gli Europei Under e abbiamo anche gli Europei della Maggiore, entrambi qualificano ai Mondiali. La Federazione non ha chiesto grossi risultati, ha chiesto però che vengano inseriti i giovani, che si possa lavorare sui giovani. E’ un obiettivo che ci trova d’accordo anche con il Direttore Tecnico che punterà quindi a ringiovanire la Nazionale Maggiore”.


Se mio figlio giocasse…


“Se fosse mio figlio a giocare, non gli mancherebbe sicuramente la grinta. Io sono un lottatore, quindi cerco di trasmettere a tutte le Società, a tutti i ragazzi che compongono la Nazionale o che sperano di entrarci, la voglia e la grinta, è la cosa principale perché poi viene tutto il resto. La grinta, quindi, è una prerogativa fondamentale”.

Basta il talento per essere un campione?

“Se il talento non lavora, rimane talento, non diventa campione. Bisogna capire fino a che punto il talento ha voglia di sacrificarsi, di impegnarsi e di arrivare”.

In bocca al lupo!

“La Federazione sono le Società. Le Società fanno un grosso lavoro, se esiste una Nazionale è grazie alle Società, se esiste una Federazione è grazie alle Società, se esistono dei talenti, dei campioni è grazie alle Società. Dalle Giovanili alla Nazionale, un grosso in bocca al lupo”.

Cos’è per me la pallacanestro

“Ci sono dei momenti negativi, però poi la pallacanestro – i suoi occhi si commuovono – diventa una cosa tua, un quotidiano, diventa la tua famiglia, il terzo figlio, una cosa a cui non puoi fare a meno. Se non sarò più Presidente per il prossimo quadriennio, la pallacanestro rimarrà nel mio cuore e non è detto che non torni ad allenare – ride – potrebbe essere una bella cosa”.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,206
Gender: Female
Hall of Fame
10/25/2016 5:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Nel pomeriggio di sabato 22 ottobre si è disputato il turno inaugurale della nuova Serie A di basket in carrozzina 2016/2017.
Vincono senza grandi difficoltà tutte e tre le squadre indicate come le favorite per contendersi il tricolore fino alla fine della stagione, i campioni d’Italia in carica della UnipolSai Briantea 84 Cantù (che superano in casa la Dinamo Lab Banco di Sardegna 64 a 34), la DECO Group Amicacci Giulianova (che batte in trasferta il Padova Millennium Basket 76 a 47) e il GSD Porto Torres (che all’esordio casalingo vince contro S. Stefano Banca Marche 77 a 41).

Il primo turno di campionato si è aperto con il successo della Cimberio Hs Varese sul Santa Lucia Roma, al termine della partita certamente più emozionante ed incerta della giornata.
I romani, rivoluzionati dalle disavventure societarie estive e guidati dal giovane coach Fabio Castellucci, all’esordio nella massima serie, riescono ad accumulare un discreto vantaggio nella prima metà di match, chiusa avanti 30 a 19. Nella ripresa parte la rimonta dei padroni di casa, con l’ultimo quarto che è un costante testa a testa fino ai secondi finali, quando il capitano romano Matteo Cavagnini, con la propria squadra sotto di 1, ha a disposizione 2 liberi per vincere la partita. Cavagnini fa però 1 su 2 e l’overtime successivo (dove pure il Santa Lucia era salito ancora sul +5) decreta il successo dei varesini.

Meno equilibrio nelle altre tre partite. La DECO Group Amicacci Giulianova, che lo scorso anno era andata ad un solo tiro libero di distanza dal giocarsi la finale Scudetto, si ripresenta più agguerrita che mai sul campo di un pur buon Padova Millennium Basket, che rimane in partita per oltre due quarti (30 a 34 al 20’), prima di cedere nella seconda metà di match, subendo un parziale da 42 a 17, fino al 76 a 47 della sirena finale.
Grandissima la partita dell’azzurro Simone De Maggi, che mette a referto addirittura 30 punti tra gli abruzzesi, miglior prestazione individuale della giornata.

Senza grandi difficoltà anche l’esordio dell’altra squadra che si candida a ruolo di protagonista in questa Serie A, il GSD Porto Torres guidato dal coach azzurro Carlo Di Giusto, che batte in casa la SBS Montello. Il finale dice 77 a 41 per i sardi, che scappano subito via con un parziale iniziale da 12 a 0, con il solito Matt Scott a fare la differenza (22 punti per il capocannoniere della scorsa Serie A).

Chiude la giornata il successo della UnipolSai Briantea 84 Cantù, che davanti al sempre numeroso pubblico di casa, supera 64 a 34 la Dinamo Lab Banco di Sardegna. Buono l’esordio dei quattro nuovi innesti provenienti dal Santa Lucia Roma, l’azzurro Ahmed Raourahi, l’italo argentino Adolfo Damian Berdun e i due giovani Laura Morato e Giulio Maria Papi.

Ha riposato infine il S. Stefano Banca Marche, che esordirà sabato prossimo sul parquet della Fondazione Santa Lucia di Roma. Il secondo turno vedrà poi in calendario il derby sardo tra Dinamo Lab e Porto Torres, l’esordio casalingo dell’Amicacci Giulianova contro Varese e il match tra Padova e Montello, mentre toccherà riposare alla Briantea 84 Cantù.

1^ GIORNATA – I RISULTATI

Cimberio Hs Varese – Santa Lucia Sport Roma 63 a 61
GSD Porto Torres – SBS Montello 75 a 41
Padova Millennium Basket – DECO Group Amicacci Giulianova 47 a 76
UnipolSai Briantea84 Cantù – Dinamo Lab Banco di Sardegna 64 a 34

Riposa: S. Stefano Banca Marche

Fonte: Federipic
[Edited by !LULLABY! 10/25/2016 5:04 PM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,048
Gender: Male
Hall of Fame
11/1/2016 7:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Seconda giornata nel campionato di Serie A di basket in carrozzina e prime conferme in testa alla classifica: seconda vittoria su due partite giocate per la DECO Group Amicacci Giulianova e per il GSD Porto Torres e, complice anche il turno di riposo dei campioni d’Italia in carica della UnipolSai Briantea 84 Cantù, vetta condivisa a quota 4 per le due semifinaliste della scorsa annata. Esordio vincente per il S. Stefano Banca Marche, che passa a Roma sul campo del Santa Lucia, alla seconda sconfitta stagionale, mentre Padova va a vincere facilmente a Bergamo.

Molte delle attenzioni della vigilia erano rivolte verso Roma, dove il Santa Lucia ha aperto l’era post Carlo Di Giusto sul parquet di casa ospitando il S. Stefano Banca Marche. Pomeriggio di ritorni in via Ardeatina, con gli ex Stefano Rossetti e Giulio Maria Papi a bordo campo e il francese Sofyane Mehiaoui con la maglia del S. Stefano. La partita si è mantenuta in equilibrio però per soli 20 minuti (chiusi 32 a 26 a favore degli ospiti), prima del parziale decisivo che ha consegnato la vittoria alla squadra allenata da coach Roberto Ceriscioli (49 a 70 il finale), trascinata da un super esordio della lunga britannica Jude Hamer, che chiude addirittura con 20 punti (top scorer tra i marchigiani insieme ai 20 punti di Dimitri Tanghe). Inutili tra i padroni di casa i 22 punti del capitano Matteo Cavagnini, unico ad andare in doppia cifra tra i suoi, e seconda sconfitta per il Santa Lucia, ancora fermo a quota zero in classifica.

Si confermano invece DECO Group Amicacci Giulianova e GSD Porto Torres, ancora a punteggio pieno. Gli abruzzesi, alla prima casalinga nel palazzetto di Alba Adriatica, superano in scioltezza la Cimberio HS Varese 71 a 54: altra bella prestazione di Simone De Maggi, che dopo il trentello di una settimana fa, chiude a quota 21 punti, ma in generale prova di grande solidità della squadra di coach Malik Abes, che porta in doppia cifra anche Sanchez e Bandura (11 punti a testa) e Macek (10 punti). Vittoria in trasferta nel derby sardo contro la Dinamo Lab Banco di Sardegna per il GSD Porto Torres guidato dal coach azzurro Carlo Di Giusto. Primo quarto super (già a +10 dopo 10 minuti, sul 23 a 13) e poi rimonta dei padroni di casa tenuta sotto controllo fino al 65 a 53 della sirena finale, per un Porto Torres guidato come al solito da quella che si annuncia essere una delle coppie più prolifiche tra gli attacchi di questa Serie A, composta dal capocannoniere della passata stagione e oro paralimpico Matt Scott (ieri 22 punti per l’americano) e dal giovane ma già affidabile britannico George Bates (che ha chiuso a 18 punti).

Importante infine il segnale lanciato al campionato dal Padova Millennium Basket, che va a vincere nettamente a Bergamo sul campo dell’SBS Montello (68 a 55, ma dopo essere stata avanti per oltre 20 punti), e che si rialza dopo la sconfitta del primo turno contro Giulianova. Bella prova di squadra per i veneti guidati in panchina da Silvana Vettorello, che chiudono con ben quattro giocatori in doppia cifra: 19 punti per Nortje, 14 per Sargent e Bernardis e 13 per il senatore Bargo. Opaca invece la prestazione dell’SBS Montello che, al di là del punti 5.5 Andrea Pedretti, fatica a trovare alternative in attacco.

Prossimo turno in calendario sabato prossimo, con l’interessante sfida di Cantù tra Briantea 84 e S. Stefano Sport, mentre il Santa Lucia andrà a Giulianova, il Padova a Sassari contro la Dinamo Lab e Varese ospiterà Bergamo per uno dei tanti derby lombardi di questa stagione.

2^ GIORNATA - I RISULTATI

Santa Lucia Sport Roma – S. Stefano Banca Marche 49 a 70
DECO Group Amicacci Giulianova – Cimberio HS Varese 71 a 54
Dinamo Lab Banco di Sardegna – GSD Porto Torres 53 a 65
SBS Montello – Padova Millennium Basket 55 a 68
Riposa: UnipolSai Briantea84 Cantù

LA CLASSIFICA
4 punti: GSD Porto Torres e DECO Group Amicacci Giulianova
2 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù, S. Stefano Banca Marche, Cimberio HS Varese, Padova Millennium Basket
0 punti: Santa Lucia Sport Roma, SBS Montello, Dinamo Lab Banco di Sardegna

Fonte: Federipic
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,097
Gender: Male
Hall of Fame
11/8/2016 5:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Complice il calendario, che ha concesso il turno di riposo alle due più dirette concorrenti (UnipolSai Briantea 84 Cantù la scorsa settimana e GSD Porto Torres ieri), la DECO Group Amicacci, dopo la terza giornata del campionato di Serie A di basket in carrozzina disputatasi sabato 5 novembre, è la prima capolista solitaria della stagione.

Il turno di campionato si è aperto con il successo del SBS Montello in trasferta nel derby contro la Cimberio HS Varese 51 a 49. Match che ha visto gli ospiti condurre per 40 minuti e poi resistere al tentativo di rimonta finale dei varesini: ancora protagonista Andrea Pedretti, il lungo normodotato schierato dai bergamaschi, che si conferma leader dei marcatori stagionali mettendo a referto altri 30 punti (con addirittura 25 rimbalzi) e guidando i compagni al primo successo dell’annata. Sotto tono invece la Cimberio, che incassa la seconda sconfitta consecutiva nonostante i 15 punti di un ottimo Francesco Roncari. Brillante invece il successo del Padova Millennium Basket, che sale a quota 4 punti in classifica superando 59 a 49 la Dinamo Lab Banco di Sardegna. Decisivo l’ultimo parziale che spacca in due una partita fin lì disputata sul filo dell’equilibrio: 21 punti del sudafricano Richard Nortje, ma anche il contributo dei veterani Bargo e Bernardis (da quest’anno in maglia PMB) costringono alla terza sconfitta su tre la Dinamo.

Percorso netto in questo inizio di stagione per la DECO Group Amicacci Giulianova di Malik Abes, che vince la terza partita su tre, superando 63 a 48 in casa il Santa Lucia Roma, che invece rimane in fondo alla classifica a zero punti. Gli abruzzesi costruiscono già nel primo quarto un discreto margine di sicurezza, cavalcando le ottime percentuali al tiro del lungo polacco Krzystof Jan Bandura (che chiuderà con 26 punti). Il Santa Lucia, con grande orgoglio e cuore, però non molla, e nel corso del terzo quarto si riporta a contatto, arrivando anche a 5 punti di distanza. Alla fine però la maggiore qualità e profondità del roster dei padroni di casa ha la meglio, regalando all’Amicacci il primato solitario in Serie A. Ha chiuso il turno infine il posticipo di Seveso tra UnipolSai Briantea 84 Cantù e S. Stefano Banca Marche: match senza storia fin dalle battute iniziali e chiuso addirittura con un +40 per i padroni di casa (80 a 40). Da sottolineare la prova dell’argentino Adolfo Damian Berdun, che si mette in luce con 21 punti con un micidiale 4/7 da tre, ma anche la doppia-doppia dell’americano Brian Bell (14 punti e 15 rimbalzi) e i 18 punti del capitano Ian Sagar.

Si torna in campo sabato prossimo, e i riflettori inevitabilmente saranno puntati su Roma, dove è attesa proprio la UnipolSai Briantea 84 Cantù, con la grande curiosità per il ritorno nella capitale per la prima volta da avversari dei 4 ex Berdun, Raourahi, Papi e Morato.


3^ GIORNATA – I RISULTATI

Cimeberio HS Varese – SBS Montello 49 a 51
DECO Group Amicacci Giulianova – Santa Lucia Roma 68 a 43
Padova Millennium Basket – Dinamo Lab Banco di Sardegna 59 a 49
UnipolSai Briantea 84 Cantù – S. Stefano Banca Marche 80 a 40
Riposa: GSD Porto Torres

LA CLASSIFICA
6 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
4 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù, GSD Porto Torres, Padova Millennium Basket
2 punti: Cimberio HS Varese, S. Stefano Banca Marche, SBS Montello.
0 punti: Santa Lucia Roma, Dinamo Lab Banco di Sardegna

Fonte: Federipic
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,117
Gender: Male
Hall of Fame
11/17/2016 7:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Un terzetto di squadre ancora imbattute domina la classifica della Serie A di basket in carrozzina dopo la quarta giornata di andata, che si è disputata nel pomeriggio di sabato 12 novembre: Giulianova è l’unica delle tre a non aver ancora osservato un turno di riposo, e con la vittoria di Bergamo, sale a quota 8 in classifica; 6 punti e tre vittorie su tre invece sia per GSD Porto Torres che per i campioni d’Italia in carica della UnipolSai Briantea 84 Cantù, entrambe vittoriose in trasferta.

E’ stato questo il turno della sfida tra Santa Lucia Roma e UnipolSai Briantea 84 Cantù, partita che fino allo scorso anno era sinonimo di scontro al vertice tra le due dominatrici di ogni stagione italiana a partire dal 2013, ma che quest’anno, a causa delle profonde difficoltà societarie affrontate dai romani nel corso dell’estate e del conseguente ridimensionamento tecnico, ha perso molto dal punto di vista agonistico: sintomatico il 77 a 46 finale con cui la UnipolSai Briantea 84 Cantù supera i rivali, con un Brian Bell straripante, autore di 16 punti e di una serie di giocate da fuoriclasse; 19 i punti del capitano canturino Sagar e grande emozione per gli ex Berdun, Papi, Raourahi e Morato nel tornare su parquet che li ha visti protagonisti in maglia Santa Lucia fino a pochi mesi fa. Le due squadre si ritroveranno ancora una contro l’altra il 21 dicembre, per la Supercoppa Italiana in programma a Trapani.

Agevole anche il successo della DECO Group Amicacci Giulianova di coach Malik Abes, che rimane davanti a tutti in classifica con la quarta vittoria consecutiva di questo inizio di stagione: 74 a 47 a Bergamo contro l’SBS Montello, grazie ad un’altra prova di sostanza del centro polacco Jan Bandura (17 punti), ben coadiuvato dal capitano abruzzese Galliano Marchionni (anche per lui 17 punti a referto). Tra i lombardi, alla terza sconfitta stagionale, non bastano i 26 punti del solito Andrea Pedretti.

Tiene il passo anche il GSD Porto Torres di Carlo Di Giusto, che passa a Porto Potenza Picena su un buon S. Stefano Banca Marche: i padroni di casa rimangono a contatto per oltre 2 quarti, soprattutto per merito della guardia francese Sofyane Mehiaoui (che segna 17 punti, con 6 rimbalzi e 8 assist), prima del parziale degli ospiti nel corso del terzo periodo (vinto 19 a 10), prologo per il 70 a 52 finale. Oltre alla consueta prova da campione dello statunitense Matt Scott (18 punti e 11 rimbalzi), primo ventello stagionale anche per il giovane inglese Philip Pratt, a conferma del grande bacino di talento a disposizione di coach Di Giusto.

Torna infine al successo la Cimberio HS Varese che, dopo due sconfitte consecutive, ritrova la vittoria in casa della Dinamo Lab Banco di Sardegna. Partenza decisa dei lombardi che, con un Geninazzi da 21 punti, accumulano già un vantaggio a doppia cifra nel primo quarto, riuscendo poi a resistere ai tentativi di rimonta dei padroni di casa fino al 62 a 51 finale. Dinamo Lab ancora ferma a quota zero, in fondo alla classifica insieme al Santa Lucia Roma.

Si torna in campo per la quinta giornata di Serie A il 19 novembre, quando il calendario offrirà il primo scontro diretto tra due delle pretendenti al titolo di quest’anno: alle 19 infatti andrà in scena un imperdibile GSD Porto Torres – UnipolSai Briantea 84 Cantù.


4^ GIORNATA – I RISULTATI

S. Stefano Banca Marche – GSD Porto Torres 52 a 70
Santa Lucia Roma – UnipolSai Briantea 84 Cantù 46 a 77
Dinamo Lab Banco di Sardegna – Cimberio HS Varese 51 a 62
SBS Montello – DECO Group Amicacci Giulianova 47 a 74
Riposa: Padova Millennium Basket

LA CLASSIFICA
8 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
6 punti: UnipolSai Brintea 84 Cantù, GSD Porto Torres
4 punti: Cimberio HS Varese, Padova Millennium Basket
2 punti: S. Stefano Banca Marche, SBS Montello
0 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna, Santa Lucia Roma

Fonte: Federipic
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,123
Gender: Male
Hall of Fame
11/20/2016 10:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quinta giornata che ha visto uno spettacolare big match tra Porto Torres e Cantù, favorite per lo scudetto. Hanno vinto i sardi dopo due tempi supplementari ma come Matt Scott, stella della squadra di casa, ha impattato il punteggio al termine dei regolamentari ha dell'incredibile. Guardate qui:

OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,125
Gender: Male
Hall of Fame
11/21/2016 3:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Giornata ricca di spunti quella che si è disputata sabato 19 novembre nel campionato di Serie A Fipic, la quinta del girone di andata: dalla memorabile partita di Porto Torres, con i padroni di casa ad avere la meglio sui Campioni d’Italia in carica della UnipolSai Briantea 84 Cantù dopo due supplementari, alla quinta vittoria di fila della capolista DECO Group Amicacci Giulianova, fino alla prima vittoria dell’era Castellucci al Santa Lucia e al successo in trasferta del S. Stefano Banca Marche su Padova. Turno che modifica la classifica in modo inedito, con la Briantea 84 che scende al terzo posto, staccata dalla coppia di squadre ancora imbattute, Giulianova e Porto Torres, e con una lotta per il quarto posto (utile alla qualificazione per la Final Four di Coppa Italia) che si infiamma.

Ma la quinta giornata della Serie A 2016/2017 verrà ricordata anche e soprattutto perché consegna alla memoria degli appassionati una delle partite più belle degli ultimi anni, quella tra GSD Porto Torres e UnipolSai Briantea 84 Cantù: aspettative della vigilia pienamente rispettate in un confronto tra due delle squadre più attrezzate di questo torneo, con un livello tecnico-agonistico e una preparazione tattica degna di un match di altissimo livello europeo. La cronaca della partita racconta di un costante testa a testa, dopo il primissimo tentativo di fuga degli ospiti. Ma è il verdetto è tutto negli attimi finali, quando la Briantea 84 sembrava aver accumulato il vantaggio decisivo: +2 con due liberi a disposizione di Filippo Carossino, con pochi secondi da giocare sul cronometro. Carossino fa 1 su 2, rimessa dal fondo e Matt Scott che si esibisce in quello che fin qui è certamente il canestro più spettacolare dell’anno, una fiondata da quasi 10 metri con l’americano in caduta dopo un contatto, tiro che finisce dritto in fondo alla retina per il pareggio a quota 64 che significa overtime. Ma non bastano nemmeno i successivi 5 minuti ad incrinare l’equilibrio: servirà un secondo overtime e un parziale da 13 a 0 dei padroni di casa per decidere il match (91 a 85 il finale). Alla fine sono 38 i punti di Matt Scott, autore di una partita a dir poco mostruosa, che significa per la squadra di Di Giusto quarta vittoria su quattro match disputati.

Imbattuta, e con una partita in più disputata rispetto a Porto Torres che le consegna il primato solitario in classifica, anche la DECO Group Amicacci Giulianova, che fa molta meno fatica in casa contro la Dinamo Lab Banco di Sardegna (79 a 50). Partita in discesa già dopo il primo quarto per gli abruzzesi (21 a 6 il parziale) che da lì in poi avranno vita facile nonostante la buona prova dell’azzurro Claudio Spanu, che chiude a quota 15 punti. Nell’Amicacci altra partita da più di venti punti per Simone De Maggi (21 punti per lui) e in generale ulteriore prova di solidità in un inizio di stagione fin qui impeccabile.

Da registrare poi la prima vittoria in campionato del Santa Lucia Roma, in un confronto già importantissimo in ottica salvezza. I romani di Fabio Castellucci ottengono i primi punti andando a vincere 72 a 50 in casa dell’SBS Montello, ripesa in classifica a quota 2. Partita decisa nel corso del terzo e quarto quarto, quando il Santa Lucia si costruisce il break decisivo, allungando fino a oltre 15 punti di vantaggio, grazie alle buone prove realizzative di Cavagnini e Stupenengo (rispettivamente 20 e 18 punti); ma è soprattutto in difesa che i romani portano a casa la partita, riuscendo a limitare il capocannoniere della Serie A Andrea Pedretti a soli 5 punti nell’intera ripresa (21 in totale).

Bel successo in trasferta anche del S. Stefano Banca Marche, che supera il Padova Millennium Basket 75 a 49, grazie ad un parziale nel secondo quarto, vinto addirittura 30 a 6. Determinanti i 20 punti del francese Sofyane Mehiaoui, a cui si aggiungono i 16 di Dimitri Tanghe e la bella prova dalla panchina del giovane Nazionale azzurro Under 22 Sabri Bedzeti, che firma 15 punti con un bel 6 su 9 dal campo.

Si torna a giocare sabato prossimo 26 novembre per la sesta giornata del girone di andata.


5^ GIORNATA – I RISULTATI

SBS Montello – Santa Lucia Roma 50 a 72
DECO Group Amicacci Giulianova – Dinamo Lab Banco d Sardegna 79 a 50
Padova Millennium Basket – S. Stefano Banca Marche 49 a 75
GSD Porto Torres – UnipolSai Briantea 84 Cantù 91 a 85
Riposa: Cimberio HS Varese

LA CLASSIFICA

10 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
8 punti: GSD Porto Torres
6 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù
4 punti: HS Cimberio Varese, S. Stefano Banca Marche, Padova Millennium Basket
2 punti: Santa Lucia Roma, SBS Montello
0 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,292
Gender: Female
Hall of Fame
11/29/2016 11:07 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

SSD Santa Lucia Basket 64 – Dinamo Lab Banco 49

Roma, 28/11/2016 – Seconda vittoria consecutiva centrata, e sotto lo sguardo delle maggiori istituzioni della Capitale! Ieri il Dinamo Lab di Sassari si è presentato in casa del Santa Lucia Basket senza alcun tipo di timore reverenziale. La palestra era stracolma, tutto il pubblico pronto a sostenere i gialloblù alla ricerca della continuità. La presenza della sindaca Virginia Raggi e del vicesindaco Daniele Frongia ha dato un valore in più ad una sfida che già voleva dire tantissimo, in termini agonistici e psicologici. Oltre alla Sindaca e al Vicesindaco, erano presenti a sostenere i gialloblù anche l’Onorevole Luca Frusone, l’atleta paralimpica Oxana Corso e i rappresentanti di uno degli sponsor del Santa Lucia Basket, Fratelli Mazzocchia.

Come spesso accade, il primo quarto ha visto un stretto pressing a due sul capitano Cavagnini, che però grazie all’aiuto della squadra riesce spesso ad arrivare a canestro e a portare i suoi in vantaggio sulla metà del periodo, quando Spanu riporta l’equilibrio grazie a una tripla. Il Santa Lucia Basket rinnova il distacco grazie ad alcuni exploit di Fares e ad un’ottima circolazione di palla. Il secondo quarto, periodo di maggiore distacco tra gli ospiti e i padroni di casa, vede un’ottima performance di Stupenengo, che, grazie alla propria caparbietà e agli assist del capitano, porta la propria squadra 32-19. Il terzo periodo vede protagonista Mauro Pennino, che realizza due canestri in rapida successione, accompagnando la coppia Stupenendo – Beltrame che alla fine della partita raggiungeranno entrambi quota 14 punti realizzati. L’ultima parte della gara è la migliore per la squadra sarda, che chiude con un parziale negativo di soli tue punti (17-15), forse complici un pò di stanchezza e sicuramente la grande emozione per il pubblico presente da parte dei padroni di casa.

Nessuno l’avrebbe detto due settimane fa, ma adesso il Santa Lucia Basket è in quinta posizione, a pari punti con Varese. La prossima partita contro Porto Torres sarà sicuramente difficile, ma potrebbe essere l’occasione per mostrare quanto siamo cresciuti, a prescindere dal risultato finale.

#bellicarichi #lasfidapiùgrande

Primo periodo: 16-11

Secondo periodo: 32-19

Terzo periodo: 49-32

Risultato finale: SSD Santa Lucia Basket 64 – Dinamo Lab Banco 49

www.santaluciabasket.org
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,127
Gender: Male
Hall of Fame
11/29/2016 6:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Le altre gare della 6^ giornata

Inattesa alla vigilia e difficile da pronosticare anche alla luce dell’andamento della prima metà di partita, la sconfitta della capolista DECO Group Amicacci Giulianova, che al 20’, in casa contro il S. Stefano Banca Marche, conduceva con un vantaggio a cavallo della doppia cifra (+12 dopo 2 minuti del terzo quarto). Poi però un evidente calo di tensione tra i padroni di casa ha permesso a S. Stefano di tornare in corsa, grazie ad un parziale da 11 a 1, diventato poi 19 a 4 per il sorpasso a 10 minuti dalla fine. Nell’ultimo quarto gli abruzzesi non riescono a riattaccare la spina e, pur rimanendo sempre a pochi punti di distanza, non trovano mai la forza per ricucire lo svantaggio, fino al 55 a 61 della sirena finale. Seconda partita consecutiva da oltre 20 punti per il francese di S. Stefano Sofyane Mehiaoui, punta di diamante di una squadra giovane e ricca di talento, che con la vittoria di ieri sale al quarto posto solitario in classifica a quota 6 (degni di nota anche i 14 punti con un 6/8 dal campo del lungo classe ‘90 Enrico Ghione). Stop inatteso invece per l’Amicacci Giulianova, proprio alla vigilia della fase più calda del proprio girone di andata (dopo il riposo della prossima settimana, doppio confronto diretto con Briantea 84 e Porto Torres).

Non sbagliano invece proprio le due inseguitrici, entrambe protagoniste di due vittorie con ampio margine. Quinta vittoria su cinque partite giocate per il GSD Porto Torres, che si impone 95 a 65 sul campo del Padova Millennium Basket: dopo due quarti giocati a ritmi bassi e chiusi in vantaggio di 6, i sardi cambiano marcia e dilagano nella ripresa. Solito Matt Scott trascinatore (33 punti in 30 minuti), ma impressionano anche i 32 punti di George Bates frutto di un clamoroso 14 su 16 dal campo. Comoda anche la vittoria della UnipolSai Briantea 84 Cantù, che si scrolla di dosso le scorie della sconfitta in overtime sul campo di Porto Torres della scorsa settimana dominando a Varese contro la Cimberio 91 a 41. Partita subito al sicuro per gli ospiti, che scappano sul +19 già dopo il primo quarto. Top scorer del match il catalano Jordi Ruiz con 21 punti, mentre raggiunge la doppia cifra l’azzurro Giulio Maria Papi (11 punti).

Di nuovo in campo già sabato prossimo, quando i riflettori saranno ancora puntati su Roma, per il primo ritorno di coach Carlo Di Giusto nella palestra della Fondazione Santa Lucia da avversario, alla guida della capolista Porto Torres.

6^ GIORNATA – I RISULTATI
Santa Lucia Roma – Dinamo Lab Banco di Sardegna 64 a 49
DECO Group Amicacci Giulianova – S. Stefano Banca Marche 55 a 61
Padova Millennium Basket – GSD Porto Torres 65 a 95
Cimberio HS Varese – UnipolSai Briantea 84 Cantù 41 a 91
Riposa: SBS Montello

LA CLASSIFICA
10 punti: GSD Porto Torres e DECO Group Amicacci Giulianova
8 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù
6 punti: S. Stefano Banca Marche
4 punti: Santa Lucia Roma, Cimberio HS Varese, Padova Millennium Basket
2 punti: SBS Montello
0 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna

Fipic.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,130
Gender: Male
Hall of Fame
12/10/2016 3:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

SERIE A 7^ GIORNATA – I RISULTATI
Santa Lucia Roma – GSD Porto Torres 56 a 69
S. Stefano Banca Marche – Cimberio HS Varese 69 a 48
Dinamo Lab Banco di Sardegna – SBS Montello 69 a 51
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Padova Millennium Basket 88 a 44
Riposa: DECO Group Amicacci Giulianova

CLASSIFICA
12 punti: GSD Porto Torres
10 punti: DECO Group Amicacci Giulianova, UnipolSai Briantea 84 Cantù
8 punti: S. Stefano Banca Marche
4 punti: Santa Lucia Roma, CImberio HS Varese, Padova Millennium Basket
2 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna, SBS Montello

Giornata di conferme nella Serie A di basket in carrozzina: il settimo turno giocato sabato 3 dicembre consolida la posizione della capolista solitaria GSD Porto Torres, che conserva la propria imbattibilità stagionale andando a vincere a Roma contro il Santa Lucia; bene anche la UnipolSai Briantea 84 Cantù che domina in casa contro Padova e aggancia in classifica la DECO Group Amicacci Giulianova (che ha osservato un turno di riposo); importante anche la vittoria di S. Stefano Banca Marche, che mette una seria ipoteca sulla qualificazione alla Final Four di Coppa Italia, mentre in fondo alla classifica si sblocca la Dinamo Lab Banco di Sardegna, che vince la prima partita dell’anno contro la SBS Montello.

Fipic.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,131
Gender: Male
Hall of Fame
12/10/2016 3:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,134
Gender: Male
Hall of Fame
12/14/2016 1:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Porto Torres campione d’inverno, la Briantea insegue

Giornata importante nel campionato di Serie A di basket in carrozzina quella che si è disputata sabato 10 dicembre, la penultima prima della fine del girone di andata. Primi verdetti già in archivio, con Porto Torres che incamera la settima vittoria consecutiva e mette al sicuro la testa di serie numero uno in vista della Final Four di Coppa Italia (in programma nel primo weekend di marzo), la UnipolSai Briantea 84 Cantù che vince lo scontro diretto con la DECO Group Amicacci Giulianova e il S. Stefano Banca Marche che conquista la prestigiosa qualificazione alla fase finale della coppa nazionale. Bella e importante poi la vittoria in trasferta del Santa Lucia a Padova che permette ai romani di fare un notevole balzo in avanti in classifica.

La giornata si è aperta come detto con la capolista GSD Porto Torres che conserva la propria imbattibilità stagionale ottenendo la settima vittoria in fila sul campo della Cimberio HS Varese. Largo il punteggio finale (89 a 46), come sempre sugli scudi l’attacco sardo, con l’ennesima prestazione superlativa di Matt Scott (32 punti, 12 rimbalzi e 8 assist), ben coadiuvato da un George Bates da 20 punti e dal sempreverde Fabio Raimondi (13 punti in 26 minuti). Terza sconfitta consecutiva invece per Varese, nonostante la bella partita dell’azzurro Francesco Roncari (15 punti con 6/9 da campo).

Ad inseguire Porto Torres rimangono i campioni d’Italia in carica della UnipolSai Briantea 84 Cantù, che vincono lo scontro diretto 73 a 48 con quella che era l’altra squadra seconda in classifica, la DECO Group Amicacci Giulianova. I lombardi davanti al proprio numeroso pubblico giocano forse la migliore partita della stagione fin qui, trovando con continuità la via del canestro in attacco (anche grazie ad un Jordi Ruiz per la terza partita consecutiva miglior marcatore della squadra, con 19 punti a referto), ma soprattutto con una difesa che non lascia respiro a Giulianova, costretta ad un eloquente 17 su 50 dal campo. Ora gli abruzzesi, a lungo in testa al campionato in questo girone di andata, scivolano al quarto posto, alla vigilia di un altro scontro diretto, quello contro Porto Torres del prossimo sabato.

Sale invece al terzo posto il S. Stefano Banca Marche di coach Roberto Ceriscioli, che si conferma tra le squadre più in forma in questa fase di stagione: netta la vittoria casalinga contro l’SBS Montello 71 a 42, la quarta di fila per i marchigiani, che mettono così al sicuro la qualificazione in Coppa Italia, scavalcando addirittura Giulianova. Top scorer del match Andrea Giaretti, che chiude con 25 punti, il suo massimo in stagione; in doppia cifra anche il giovane azzurro Sabri Bedzeti (10 punti con 5 su 9 dal campo). Non brilla invece tra gli ospiti il miglior marcatore del campionato Andrea Pedretti, che mette a referto 17 punti ma con percentuali non eccezionali.

Bel salto in classifica infine del Santa Lucia Roma di coach Fabio Castellucci, che conquista un prezioso successo sul campo del Padova Millennium Basket, il secondo in trasferta in questo campionato, che permette ai romani di salire a quota 6 in classifica e di mettere un primo discreto margine sulla zona retrocessione. Prova di carattere degli ospiti che, dopo essere stati sotto anche di 13 punti, sono in grado di rimontare fino al 72 a 62 finale, trascinati dalla coppia tutta italiana Cavagnini (27 punti) – Stupenengo (25 punti).

La Serie A tornerà in campo sabato 17 dicembre per l’ultimo turno del girone di andata e del 2016.

8^ GIORNATA – I RISULTATI
Cimberio HS Varese – GSD Porto Torres 46 a 89
S. Stefano Banca Marche – SBS Montello 71 a 42
Padova Millennium Basket – Santa Lucia Roma 62 a 72
UnipolSai Briantea 84 Cantù – DECO Group Amicacci Giulianova 73 a 48
Riposa: Dinamo Lab Banco di Sardegna

CLASSIFICA
14 punti: GSD Porto Torres
12 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù
10 punti: S. Stefano Banca Marche, DECO Group Amicacci Giulianova
6 punti: Santa Lucia Roma
4 punti: Padova Millennium Basket, Cimberio HS Varese
2 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna, SBS Montello

Fipic.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,139
Gender: Male
Hall of Fame
12/18/2016 5:38 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

PORTO TORRES IMBATTUTO AL GIRO DI BOA

Si chiude il 2016 nella Serie A di basket in carrozzina con il Porto Torres di coach Carlo Di Giusto capolista e imbattuto al termine del girone di andata. Nella nona giornata di sabato 17 dicembre, i sardi vanno a vincere anche sul campo della DECO Group Amicacci Giulianova, confermando il primato in classifica. Vince anche l’inseguitrice UnipolSai Briantea 84 Cantù, che passa sul campo dell’SBS Montello senza troppa fatica, mentre il S. Stefano Banca Marche chiude un ottimo girone di andata al terzo posto, con la vittoria in casa della Dinamo Lab Banco di Sardegna. Importante anche il successo casalingo del Padova Millennium Basket che, superando l’HS Varese, si allontana dalla zona retrocessione. In settimana ultima gara ufficiale dell’anno solare, la Supercoppa Italiana di Trapani tra Briantea 84 e Santa Lucia, mentre dopo Natale inizierà il ritiro della Nazionale Under 22 a Lignano Sabbiadoro, in vista degli Europei di categoria che partiranno l’8 gennaio.

Ma la copertina di questa prima fase di stagione è tutta del GSD Porto Torres: squadra che ad inizio campionato veniva data tra le più serie pretendenti al titolo, ma che, con Carlo Di Giusto all’esordio in panchina, ha saputo persino andare oltre le aspettative: otto vittorie su otto, compreso il successo nell’ultima partita di Giulianova, ennesima prova di forza del gruppo sardo. Il 66 a 60 finale va forse un po’ stretto agli ospiti, in vantaggio anche di 20 punti nel corso del match, prima del tentativo di rimonta finale degli abruzzesi. Girone di andata perfetto quindi per Porto Torres, che può vantare anche due dei primi tre marcatori del campionato, Matt Scott (25,5 di media, 24 punti contro Giulianova) e George Bates (22.4 di media, 18 punti a referto nella partita di ieri). Per Giulianova terza sconfitta in fila dopo cinque vittorie consecutive per aprire il campionato, e quarto posto al termine del girone di andata, forse un po’ al di sotto delle attese dopo i primi mesi di stagione, ma valido comunque per andarsi a giocare la Final Four di Coppa Italia a marzo (semifinale proprio contro Porto Torres).

Le altre due partecipanti alla fase finale della coppa Nazionale saranno UnipolSai Briantea 84 Cantù e S. Stefano Banca Marche, che si affronteranno in semifinale. I campioni d’Italia in carica hanno chiuso il girone di andata al secondo posto con la vittoria di Bergamo contro l’SBS, ennesimo successo largo dell’annata (85 a 41). Da sottolineare i 17 punti dell’azzurro Giulio Maria Papi, per la prima volta top scorer tra i canturini. Per S. Stefano Banca Marche invece arriva la quinta vittoria consecutiva a Sassari contro la Dinamo Lab Banco di Sardegna (60 a 44): i marchigiani di coach Ceriscioli si confermano così vera outsider del campionato, chiudendo in crescendo la prima metà di stagione con un prestigioso terzo posto.

Importante infine il successo del Padova Millennium Basket, che passa in casa contro la Cimberio HS Varese 67 a 62. I veneti conducono per tutto il match, ma alla fine gli ospiti rientrano nel punteggio fino alla volata finale, decisa dal miglior marcatore stagionale di Padova, il veterano Richard Nortje (che chiuderà con 31 punti). Padova sale così a quota 6 in classifica, con un discreto margine di sicurezza rispetto alla zona retrocessione.

Come detto la stagione FIPIC si concluderà mercoledì 21 dicembre a Trapani, con l’assegnazione della Supercoppa Italiana: una contro l’altra le protagoniste della passata stagione, UnipolSai Briantea 84 Cantù e Santa Lucia Roma. Poi si aprirà il capitolo Nazionale, con l’Under 22 a caccia della qualificazione per i Mondiali di Toronto 2017.

9^ GIORNATA – I RISULTATI
DECO Group Amicacci Giulianova – GSD Porto Torres 60 a 66
SBS Montello – UnipolSai Briantea 84 Cantù 41 a 85
Dinamo Lab Banco di Sardegna – S. Stefano Banca Marche 44 a 60
Padova Millennium Basket – Cimberio HS Varese 67 a 62
Riposa: Santa Lucia Roma

CLASSIFICA
16 punti: GSD Porto Torres
14 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù
12 punti: S. Stefano Banca Marche
10 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
6 punti: Santa Lucia Roma, Padova Millennium Basket
4 punti: Cimberio HS Varese
2 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna, SBS Montello

Fipic.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 80,730
Gender: Male
Hall of Fame
12/18/2016 9:33 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma la Dinamo è la stessa società...?
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,304
Gender: Female
Hall of Fame
12/20/2016 9:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sì sì la stessa. Ecco un link alla presentazione:

Dinamo Lab
OFFLINE
Email User Profile
Post: 80,793
Gender: Male
Hall of Fame
12/22/2016 9:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma pensa... non si finisce mai di imparare!
OFFLINE
Email User Profile
Post: 26,161
Gender: Male
Hall of Fame
12/23/2016 6:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Anche la Briantea ha legami con la Pallacanestro Cantù, pur non essendo parte della società. Alcune iniziative degli Eagles li riguardano, in certe partite vanno anche a sostenerli.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 30,338
Gender: Female
Hall of Fame
12/24/2016 4:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il top sarebbe che ogni società avesse anche una squadra di basket in carrozzina. Lo so che è un'utopia, bastano al pelo i soldi per la prima squadra...Vabbè, sognare non fa mai male.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 80,813
Gender: Male
Hall of Fame
12/27/2016 1:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Concordo.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:53 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com